Tom Sizemore

Charles Lago, il manager dell’attore sessantunenne noto per i film “Assassini nati – Natural Born Killers” e “Salvate il soldato Ryan“, ha riferito che i medici hanno informato la sua famiglia della mancanza di speranza riguardo al suo stato di salute. L’attore Tom Sizemore è stato colpito da un aneurisma cerebrale il 18 febbraio e da allora è stato ricoverato in coma nel reparto di terapia intensiva del Providence Saint Joseph Medical Center di Los Angeles.

La famiglia vuole staccare la spina

Il divo Tom Sizemore si trova in terapia intensiva dopo essere stato colpito da un aneurisma cerebrale il 18 febbraio. I medici che lo stanno curando hanno consigliato alla sua famiglia di valutare le procedure per il fine vita, poiché l’attore è in coma in condizioni critiche e, secondo i dottori, non si risveglierà. Il manager dell’attore, Charles Lago, ha reso noto che la famiglia sta prendendo in considerazione questa opzione dopo aver ricevuto la notizia che non ci sono più speranze. La decisione finale verrà presa domani e la famiglia chiede rispetto per la loro privacy, ringraziando i fan che stanno inviando messaggi di sostegno.

Carriera di Tom Sizemore

Tom Sizemore, nato il 29 novembre 1961 a Detroit, nel Michigan, ha iniziato la sua carriera di attore negli anni ’80 con piccoli ruoli in film come “Nato il quattro luglio” di Oliver Stone. Dopo essere stato notato da Quentin Tarantino per il suo ruolo nel film del 1993 “Una vita al massimo”, ha recitato in molti altri film di successo e si è guadagnato una reputazione come attore capace di interpretare ruoli complessi. Sebbene abbia interpretato molti personaggi in uniforme, come in “Salvate il soldato Ryan“, “Black Hawk down – Black Hawk abbattuto” e “Pearl Harbor”, ha anche recitato in molte serie TV come “Twin Peaks” (sequel del 2017 della serie cult di David Lynch), “Hawaii Five-0”, “The Red Road” e “Cobra Kai”. Inoltre, ha dato la voce al personaggio di Sonny Forelli, il boss mafioso nel videogioco “GTA: Vice City”.

Vita privata

Tom Sizemore ha solo 61 anni e ha avuto una lunga e prolifica carriera cinematografica. Ha interpretato ruoli memorabili come quello del sergente Michael Horvarth in Salvate il soldato Ryan e quello del poliziotto scrittore e assassino Jack Scagnetti nel film Assassini nati – Natural Born Killers. Durante la sua carriera ha avuto l’opportunità di lavorare con registi di fama mondiale come Michael Mann, Peter Hyams,  Martin Scorsese, Oliver Stone, Carl Franklin, Michael Bay e Ridley Scott.

La vita difficile che Tom Sizemore ha interpretato sullo schermo ha purtroppo avuto un impatto sulla sua vita privata. L’attore è stato giudicato colpevole di violenza domestica nei confronti della sua ex fidanzata nel 2003 e nel 2017 è stato arrestato per lo stesso reato. Nel 2005 è stato condannato a diversi mesi di reclusione per aver presentato un test delle urine contraffatto, mentre nel 2007 è stato trovato in possesso di metanfetamine. Nel 2019 è stato arrestato per possesso di diverse droghe. Per cercare di risolvere i suoi problemi di abuso di sostanze, Sizemore è apparso in alcune trasmissioni televisive americane come Dr. Phil.